LA BELLEZZA, L’AMORE, LA FORZA E LA VITALITÀ DELLE DONNE

Fano, 28 Maggio 2019

Gli alunni di 2H hanno svolto nelle ore di italiano, come da indicazioni ministeriali, un importante percorso di analisi poetica, che si è concluso con un modulo di approfondimento sulla figura della donna nella poesia, dal dolce stilnovo al novecento.

Definire la poesia non è facile, si potrebbe dire che è una scrittura di sentimenti e emozioni per il suo potere evocativo esercita un fascino indiscutibile.

Nelle parole e nelle immagini della poesia ognuno trova se stesso e i propri sentimenti.

Un gruppo di alunne di 3B con una novella di Boccaccio “Lisabetta di Messina”, al centro della narrazione è l’amore infelice contrastato da un potere tutto al maschile.

Purtroppo, episodi di cronaca traumatici ci obbligano a ritenere che anche oggi, nella nostra “evoluta società” il ruolo della donna è talvolta rimesso in discussione.

 

I testi scelti e analizzati, durante la performance sono:

  • Dante Alighieri – Tanto gentile tanto onesta pare
  • Francesco Petrarca – Erano i capei d’oro l’aura sparsi
  • William Shakespeare – Dovrei paragonarti a un giorno d’estate
  • Heirich Heine – Die Loreley
  • Eugenio Montale – Ho sceso dandoti il braccio almeno un milione di scale
  • Alda Merini – Abbi pietà di me
  • Federico Garcia Lorca – La monja gitana
  • Giovanni Boccaccio – Lisabetta da Messina

Intermezzo musicale:

  • Fabrizio De André – La canzone di Marinella
  • Mia Martini – Gli uomini non cambiano
  • Beyoncé – If I were a boy

 


Pubblicata il 21 giugno 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.