#PALERMOCHIAMAITALIA:   “GLI ANGELI DELLA LEGALITÀ”

Il Polo 3, su incarico del MIUR, ha promosso a Fano la “Giornata della Legalità” con l’intento di unire gli studenti e tutti i cittadini nel ricordo di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino, dei loro agenti di scorta e di tutte le vittime di mafia. Hanno aderito alla manifestazione tutte le istituzioni scolastiche secondarie di Fano; circa trecento tra studenti e docenti, si sono ritrovati presso il Piazzale “Falcone Borsellino”,al Campus dei Licei, dove il Presidente della Provincia, Giuseppe Paolini, ha sottolineato il valore profondo ed il forte significato della manifestazione.“Mi sono chiesto più volte quale sia l’età giusta per parlare di mafia- evidenzia Paolini-in realtà si può parlarne a tutte le età, dipende dal linguaggio che si usa. E’ nel silenzio che la mafia sviluppa i più grandi affari, per questo è importante parlarne sempre. Oggi si abusa fin troppo della parola legalità, ma ciascuno di noi può viverla rispettando le istituzioni, le leggi e aiutando i più deboli”. Al ritmo dello slogan: “Vedo-Sento- Parlo” ha preso vita il corteo con striscioni e manifesti articolandosi  lungo le vie del centro storico fino a Piazza XX Settembre dove, sulle note dell’Inno di Mameli, tutti i presenti hanno reso omaggio a chi  ha sacrificato la propria vita per affermare e proteggere la legalità. La manifestazione è proseguita poi  nel Teatro della Fortuna, uno dei simboli della Cultura  della città di Fano, dove, presso la Sala Verdi, ha preso vita il desiderio di legalità di tanti studenti  che hanno espresso  coralmente il loro “NO” alla mafia, alla corruzione, alla illegalità. Poesie, racconti, disegni, cartelloni con idee e propositi, ma anche canzoni e brani musicali , monologhi e riflessioni che hanno unito in un unico intento tutti i partecipanti.

Presente in sala anche il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale dott.ssa Marcella Tinazzi che ha portato i saluti  del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, dott. Marco Ugo Filisetti; molto interessanti gli interventi di Francesco Montanari della Primavera della Legalità e del  dott. Andrea Del Prete,giovane tirocinante presso il Tribunale di Pesaro.Visibilmente emozionata, la Dirigente del Polo3 Eleonora Augello, ha espresso soddisfazione per la significativa partecipazione degli studenti che,in una ricorrenza di così alto valore etico, si sono dimostrati  consci nel ricordo e nella vicinanza ai familiari delle vittime. I ragazzi sono  capaci di sviluppare e  consolidare, nel ricordo, il valore dell’ impegno civile che supera l’interesse personale e costruisce un futuro migliore per tutti.


Pubblicata il 19 giugno 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.