MOBILITÀ DEGLI ALUNNI IN SPAGNA CIUDAD REAL FEBBRAIO 2019

Il 22 febbraio 2019 si è conclusa l’esperienza di mobilità di 7 alunni del Polo3, frequentanti le sezioni di Grafica dell’Olivetti e del Seneca. Le docenti Benedetta Tallevi e Nicoletta Spendolini hanno accompagnato il gruppo e il 17 febbraio sono partite per Ciudad Real, nella regione della Mancia in Spagna, insieme agli studenti di altre tre scuole italiane coinvolte nel progetto: il Liceo Artistico Mengaroni di Pesaro, l’Istituto Comprensivo Mercantini di Fossombrone e l’Istituto Comprensivo Gaudiano di Pesaro, per un totale di 29 alunni e 7 docenti.  Questo è stato il primo di tre scambi transnazionali per studenti previsti dal progetto triennale Erasmus + APPs, iniziato in ottobre del 2017 in Polonia e mirato a prevenire il Cyberbullismo nei diversi gradi d'istruzione, utilizzando strategie e metodi innovativi. Le scuole coinvolte, oltre all’Italia, sono Romania, Spagna e Polonia, guidate da due enti di formazione: uno Italiano, Co.meta, e l'altro Irlandese, ULS. A partire da settembre dell’attuale anno scolastico gli studenti dei vari istituti e paesi hanno lavorato sul tema dell’Empatia.

A Ciudad Real studenti e docenti dei vari paesi sono stati accolti dall’Istituto d’Istruzione Superiore Almodovar e i ragazzi sono stati i veri protagonisti del progetto. Il Polo Tre ha partecipato con alunni di classi quinte: Sofia Morbidelli, Mirko Sebastianelli, Lorenzo Ruggeri, 5D, Elisa Rondina, Enrico Sambuchi, 5C, Valentina Pantoli e Sofia De Luca, 5B. Hanno realizzato elaborati grafici e prodotti multimediali insieme a tutta la classe di appartenenza, coordinati dai docenti d’indirizzo, dopo aver partecipato a laboratori e attività mirate ad esplorare e approfondire il concetto di Empatia. Uno degli obiettivi del meeting in Spagna era di presentare progetti innovativi, frutto delle attività svolte nei rispettivi paesi, oltre a quello di svolgere attività e workshop in loco per favorire l’interazione e la collaborazione tra i diversi livelli di scuole. I moduli verticali sono divisi in tre unità e sono stati progettati dal Polo Tre e poi messi a punto durante l’incontro di formazione a Dublino, a maggio del 2018. All’unità didattica sull’Empatia faranno seguito quella sui Media e l’altra dedicata al ruolo degli Osservatori, in un processo di formazione consequenziale, che parte dalla riflessione sul comportamento empatico per arrivare alla presa di coscienza delle problematiche legate al Cyberbullismo e fornire gli strumenti che consentono di assumere un atteggiamento attivo.

I Colleghi spagnoli hanno svolto un ottimo lavoro nell’organizzare la permanenza, alternando e diversificando le attività atte ad aggregare e integrare i gruppi delle varie scuole di età diverse, dai 12 ai 20 anni. Gli studenti hanno dimostrato di essere capaci di comunicare in lingua inglese. La verticalità ha favorito la socializzazione, gli studenti del Polo 3 hanno condotto workshop sull’uso del programma Photoshop, sull’uso della tavoletta grafica e della piattaforma Thinglink, dimostrando buone capacità comunicative, di collaborazione e di leadership. In poco tempo sono stati capaci di spiegare i software ai componenti del proprio gruppo (7) e di creare l’elaborati grafici richiesti a conclusione dell’attività. Per tutti è stata un’esperienza molto positiva e arricchente. Il progetto APPs proseguirà. Le classi coinvolte lavoreranno sul tema dei media e altri 7 alunni, dal 12 al 19 maggio, parteciperanno alla prossima mobilità in Romania. La terza unità didattica si concluderà in ottobre 2019, con l’ultima mobilità in Polonia.


Pubblicata il 05 marzo 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.